Anche quest’anno il Festival del Fitness ha dato spazio ai valori della solidarietà e dell’amicizia tra i popoli grazie alla presenza di Learn To Be Free Onlus.
«Sono felice che LTBF Onlus sia la testimonial della solidarietà al Festival del Fitness, uno degli eventi sportivi più importanti nel mondo – ha dichiarato Irene Pivetti Lo sport è un vero e proprio volano di sviluppo e di aggregazione sociale e per questo, In linea con la mission di creare opportunità di sviluppo socio-economico, l’associazione sostiene e promuove diversi progetti sportivi, come Boxe in Action e Karate, affinché lo sport diventi un vero e proprio motore di crescita sociale di ogni individuo».
Quattro giorni all’insegna della solidarietà e del divertimento grazie ad un programma ricco di eventi e sport, nella splendida location del Foro Italico di Roma, il Tempio dello Sport.
Tante le discipline proposte. Dal dinamismo di Box in Action, che unisce la tecnica pugilistica con un metodo mirato a rafforzare l’autostima, trasformando a ritmo di musica gli appassionati in tanti Rocky Balboa in erba; al progetto Karate e Disabilità Evolutiva, presentato dal neuropsichiatra infantile Mark Palermo e dal campione di karate e vicepresidente della Federazione Italiana Arti Marziali Massimo Di Luigi, rivolto ai bambini affetti da autismo, deficit di attenzione e iperattività, che ha visto esibirsi tanti giovanissimo karatechi sotto la sapiente guida di Augusto Barbini Sambucioni, campione del mondo di karate nella specialità kumitè.
Grande successo ha riscosso la presenza di H2 Dynamic Trainers di Marco La Rosa, fiduciario CONI e tecnico del C.I.P. (Comitato Italiano Paraolimpici), che promuove l’attività motoria e sportiva per le persone normodotate e diversamente abili, come Mauro Perrone, record italiano indoor (4.29 min.) in lancio del peso, che ha parlato della sua esperienza di sportivo e dei suoi sogni di vittorie future e di una possibile qualificazione in nazionale per le Olimpiadi di Londra 2012.
E ancora veri e propri tornei di calcio balilla che hanno visto gareggiare grandi e piccoli; presentazioni di libri; set fotografici; il cabaret e la simpatia travolgente di Federico Perrotta, direttamente da “Stasera mi butto!” su Rai Uno, che ha divertito il pubblico del Foro Italico con lo spettacolo “Mi piace se ti muovi”, per la regia di Claudio Insegno, coinvolgendo e facendo ballare tutto il pubblico del Foro Italico.
Lo stand di LTBF ha ospitato tanti celebri sportivi: tra questi il campione olimpico Igor Cassina, da sempre vicino alle attività sportive e sociali della Onlus e Massimo Voltolina, campione di triathlon e record man della traversata della Manica, che ha presentato la sua prossima sfida, la traversata dell’Adriatico, prevista per settembre 2011, che lo porterà a nuoto da Otranto in Puglia fino all’Albania. Un grande progetto, promosso in collaborazione con LTBF Onlus, il cui valore va ben al di là del mero significato sportivo: l’obiettivo della traversata è promuovere lo Sport come veicolo di un valore positivo e universale come l’amicizia tra i popoli, riaffermando il rapporto di solidarietà e vicinanza tra le due sponde dell’Adriatico e tra i popoli del Mediterraneo.

Antonella Pitrelli

 

Tags: