Focus del TgEuropportunità sulla prima Scuola italiana “a Rete” in Digital Cultural Heritage, Arts and Humanities, presentata il 16 febbraio 2015 presso l’Istituto Luigi Sturzo. L’”Accordo di rete”, con cui si è conclusa la fase preliminare per l’avvio della Scuola, è stato firmato da numerose organizzazioni culturali italiane, tra cui Dipartimenti universitari, diversi Istituti del CNR, GARR e BAICR, Fondazioni, Accademie, Musei, il nodo italiano dell’infrastruttura di ricerca europea Dariah, gli Stati Generali dell’Innovazione, le principali istituzioni culturali aderenti all’AICI e l’ISIA.
L’Italia, il più grande Museo a cielo aperto del mondo, “detentore” di circa il 70% del Patrimonio artistico mondiale, con gli enormi cambiamenti portati da internet e dalle nuove tecnologie, deve investire in innovazione, applicata alla conservazione e valorizzazione dei beni artistici, alla formazione di nuove professionalità, per diffondere quella Cultura Digitale che avrà sempre più un valore anche economico. La Scuola si caratterizzerà per un’ampia offerta di Poli Formativi distribuiti su tutto il territorio nazionale e internazionale. Interviste all’on. Silvia Costa, Presidente Commissione Cultura del Parlamento Europeo; Riccardo Pozzo, CNR – Direttore Dipartimento Scienze Umane e sociali, Patrimonio Culturale; Raffaele Liberali, Assessore alle Politiche di Sviluppo, Lavoro, Formazione e Ricerca della Regione Basilicata (Servizio di Antonella Pitrelli).

TGEuropportunità è un format di informazione giornalistica sui temi di economia, impresa, Europa, made in Italy, cultura, innovazione. La rubrica EuroChina è il focus sulla Cina ed è realizzata in collaborazione con Only Italia, piattaforma che promuove le aziende italiane sui mercati esteri. Il TGEuropportunità è una produzione editoriale di Only ItaliaInnova TV e PuntoTV. Il direttore è il giornalista Roberto Rizzo, le redazioni sono a RomaMilanoBariBruxellesMadrid, Varsavia.

Tags: